Il vizio della speranza – il nuovo film diretto da Edoardo De Angelis – ha conquistato il “Premio del Pubblico BNL” della tredicesima edizione della rassegna capitolina. Per poterlo vedere nelle sale italiane occorre attendere il 22 novembre ma, chi ha avuto modo di assistere alla sua proiezione in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, lo ha molto apprezzato al punto da conferirgli questo prestigioso riconoscimento.

Il pubblico premia Maria e la sua speranza

Dopo essere stato presentato presso l’Auditorium Parco della Musica, nella Selezione Ufficiale della tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, chiusa lo scorso 28 ottobre, Il vizio della speranza ha conquistato il pubblico.

Il Vizio della Speranza alla Festa del Cinema di Roma

“Questo film contiene il desiderio di fare un regalo a chi lo guarda. Ora se chi l'ha guardato lo ha amato è il premio più importante. E lo vogliamo dedicare a chi non riesce a togliersi, completamente, il vizio della speranza.» Edoardo De AngelisRivivi le emozioni de Il vizio della speranza alla Festa del Cinema di Roma, dove ha ricevuto il Premio del Pubblico.

Posted by Il vizio della speranza on Monday, 29 October 2018

 

Il “Premio del Pubblico BNL”, in collaborazione con il Main Partner della Festa del Cinema, BNL Gruppo BNP Paribas, è stato assegnato infatti dagli spettatori che hanno espresso il proprio voto sui film in programma nella Selezione Ufficiale utilizzando l’app ufficiale della Festa del Cinema, RomeFilmFest e attraverso il sito www.romacinemafest.org. Sono stati loro a decretarne la vittoria, rapiti da questo intenso racconto di vita e di vite che arriva sul grande schermo grazie a Edoardo De Angelis e Umberto Contarello (che ne hanno firmato la sceneggiatura), Attilio De Razza e Pierpaolo Verga (alla produzione) e Medusa (distribuzione). Nel cast, al fianco della protagonista Maria, Pina Turco, ci sono anche Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Marcello Romolo. Le musiche sono firmate, come già in Indivisibili, dal musicista napoletano Enzo Avitabile.

«Sono felice e onorato di ospitare alla Festa del Cinema un film che conferma il grande talento di Edoardo De Angelis – aveva dichiarato il Direttore Artistico Antonio Monda all’inizio della manifestazione –. Ciò che rende commovente e potente la pellicola è il modo in cui il regista riesce a raccontare la speranza all’interno di un mondo di desolazione».

Edoardo De Angelis ha ricevuto la notizia della vittoria in Giappone, dove si trovava per partecipare al 31° Festival del Cinema di Tokyo. «Questo film contiene un desiderio – ha commentato il regista partenopeo –: il desiderio di fare un regalo a chi lo guarda. Ora se chi l’ha guardato lo ha anche amato, è il premio più importante. E lo vogliamo dedicare a chi – nonostante tutto – non riesce mai a togliersi,completamente, il vizio della speranza».

Dopo il successo di Indivisibili (premiato con sei David di Donatello e altrettanti Nastri d’Argento), De Angelis torna a raccontare una storia che scava profondamente nell’anima: Il vizio della speranza, dal 22 novembre al cinema.